la politica costa e conviene,ma a chi,al potere, è la rete che mantiene in piedi questo sistema del magnamagna da sempre,dalla dc al pc di una volta e ai satellidi,24 miliardi lei ci costa,ma metti poi la chiesa e sono mi pare altri 7 miliardi e mettici t

la politica costa e conviene,ma a chi,al potere, è la rete che mantiene in piedi questo sistema del magnamagna da sempre,dalla dc al pc di una volta e ai satellidi,24 miliardi lei ci costa,ma metti poi la chiesa e sono mi pare altri 7 miliardi e mettici tutta la parte bancaria  arriviamo ai 30 miliardi e per difetto,le coperative bianche e rosse rosa, che sono anche altri posti di politica, e noi paghiamo e dobbiamo oramai vivere la nuova schiavitù.Cosa li salva,ma le clientele, ho un’amica,nulla mi dice, ma io ho capito che le hanno promesso un posto al figlio, che vuol dire oggi una fortuna e che vuol dire voti 5 per il pd,tutta la famiglia voterà pd, più qualche amico per la grazia ricevuta di un posto di lavoro,questa è la dc e psi che oggi è pd,sciolta civica e pdl o forza minchia ,chiamali come vuoi, che la sostanza è sempre quella da sempre così,poi le coperative sono un discorso criminale,in specie le religiose, cioè quelle che i preti gestiscono con le pie e pii donne,uomini,in specie si applicano ai servizi sociali, disabili e vecchi,immigrati  ,mense,dopo scuola,alberghi,vacanze religiose ecc, da sempre una montagna di soldi e posti di lavoro, cioè mi si chiederà ma che male c’è, c’è che il lavoro viene dato per nomina,cioè prendono quelli che gli fa comodo,in specie poi per disabili psichici, dove mettono di tutto e senza nessuna qualifica se non la fede in dio????mi chiedo quale dio,non di certo quello che ci ahnno insegnato ad amare, che se ci fosse li fulminerebbe,  così che se vai te li trovi i poveracci ,come li mantengono,i disabili,pieni di farmaci,zoombi che rendono alle comunità per un diurno 100 euro al giorno e per un residenziale cifra da capogiro e i vecchi anche loro rendono e pure loro con farmaci a tenerli tranquilli ,potessero si prenderebbero pure i canili se questo rendessero soldoni.

Ci sono state manifestazioni che hanno chiesto aiuti a chi ha l’ammalato ,tenerli in famiglia con meno e con dignità,cioè siamo diventati merce, siamo noi persone quando abbiamo la sfortuna di avere bisogno siamo solo merce che  viene trattata in modo disumano e che rende soldi.

 I comuni  hanno sfilato i sindaci,ma andiamo ,a parte eccezioni di comunelli di 100 abitanti sul cucuzzolo della montagna,il resto è magnamagna pure e alla grande,magari il sindaco prende poco,ma poi gestisce appalti,e soldoni,e di lì lo sappiamo ci sono le mance, o tangenti, che male c’è accorporare comuni con un minimo di 15 000 abitanti,un comune solo meno personale e il segretario comunale che lavora,invece oggi soldoni e basta e le provincie e le asl, e carabinieri,quì ogni paesello ha la sua stazione,ma se devi fare una denuncia devi prendere un’appuntamento ,poi non ti dico che accade durante la denuncia,te la pilotano a seconda di chi è il denunciato e poi se è persona altolocata c’è pure rifiuto e se insisti devianze nel farla, a me è capitato,ho denunciato che nel mio garage un fantasma andava e mi manometteva la macchina,la serratura,non mancava nulla, tutto a posto,solo la serratura toccata parecchie volte e poi il portellone del garage che io chiudevo e trovavo aperto,perchè io solo sapevo che per chiuderlo dovevo fare una manovra, altrimenti pareva chiuso,ma restava aperto,ebbene prima hanno rifiutato di  prenderla in considerazione,poi hanno parlato di assicurazione, al mio dire che non denunciavo alla assicurazione, ma a loro che ci facevano di notte nel mio garage, piccolo,scomodo,senza nulla ,se un domani magari una perquisizione in zona ,magari ci trovavano roba,droga ecc, che andavo in galera io,la denuncia l’ho fatta,ma l’ha battuta come voleva il carabiniere, cioè che mi avevano aperto la macchina in garage, altro non ho potuto mettere,sono uscita dalla caserma sfinita e preoccupata moltissimo, con sospetti che mi fanno male,perchè questo è il mio paese, non il paese di criminali. 

http://politicando.myblog.it/archive/2011/07/21/gen-adinolfi-generale-di-corpo-d-armata-nino-di-paolo-invece.html


Berlusconi riceve il generale Di Paolo: apprezzamento per la Guardia di Finanza

Il generale Nino Di Paolo (foto dal sito della Guardia di Finanza)Il generale Nino Di Paolo (foto dal sito della Guardia di Finanza)
ultimo aggiornamento: 29 giugno, ore 16:58

 

Roma – (Adnkronos) – In un incontro a Palazzo Chigi con il comandante generale della Guardia di Finanza, il presidente del Consiglio ha espresso stima, apprezzamento e gratitudine alle Fiamme Gialle

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/11/03/dai-consulenti-ai-portaborse-piu-di-milione-di-persone-vivono-di-politica/763832/


Un tesoretto da 10,4 miliardi
Secondo lo studio della Uil i costi della politica, diretti e indiretti, ammontano a circa 23,9 miliardi di euro. Per il funzionamento degli organi istituzionali si spendono 6,4 miliardi di euro, le consulenze e il funzionamento organi delle società partecipate 4,6 miliardi di euro, per altre spese (auto blu, personale di “fiducia politico” ecc) 5,8 miliardi di euro, per il sistema istituzionale 7,1 miliardi di euro. La somma che equivale al 11,5% del gettito Irpef pari a 772 euro medi annui per contribuente. La Uil quantifica in almeno 7,1 miliardi di euro i risparmi possibili con “una riforma per ammodernare e rendere più efficiente il nostro sistema istituzionale”. Tra le proposte, l’accorpamento “degli oltre 7.400 comuni al di sotto dei 15 mila abitanti”, con un risparmio di circa 3,2 miliardi. Se le Province “si limitassero a spendere risorse soltanto per i compiti attribuiti dalla Legge”, il risparmio sarebbe di 1,2 miliardi. “Con una più ‘sobria’ gestione del funzionamento degli uffici regionali”, si potrebbero risparmiare 1,5 miliardi di euro mentre 1,2 miliardi di euro l’anno potrebbero arrivare da una razionalizzazione del funzionamento dello Stato centrale. Aggiungendo a questi, una riduzione del 30% dei costi di funzionamento delle istituzioni si potrebbe arrivare a 10,4 miliardi di risparmi annui.

Dai consulenti ai portaborse, più di un milione di persone vivono di politica

Non ci sono solo gli eletti in Parlamento e negli enti locali. Secondo uno studio della Uil, coloro che traggono una fonte durevole di guadagno da ruoli legati all’amministrazione pubblica sono in 1.128.722. E i costi, diretti e indiretti, ammontano a 23,9 miliardi

Dai consulenti ai portaborse, più di un milione di persone vivono di politica

la politica costa e conviene,ma a chi,al potere, è la rete che mantiene in piedi questo sistema del magnamagna da sempre,dalla dc al pc di una volta e ai satellidi,24 miliardi lei ci costa,ma metti poi la chiesa e sono mi pare altri 7 miliardi e mettici tultima modifica: 2013-11-03T13:02:35+00:00da annaquerciaa1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento