la censura sul web c’è,adesso votate piddì,forza ragazzi credete che siano di sinistra questi? In attesa dell’approvazione della Camera, tra circa 60 giorni, l’approvazione è passata attraverso le alleanze trasversali del nuovo governo, dal senatore D’Ali

sabato 4 maggio 2013

la censura sul web c’è,adesso votate piddì,forza ragazzi credete che siano di sinistra questi?

In attesa dell’approvazione della Camera, tra circa 60 giorni, l’approvazione è passata attraverso le alleanze trasversali del nuovo governo, dal senatore D’Alia (UDC), e secondo l’emendamento approvato, qualunque cittadino che pubblichi attraverso blog, social network, Face book, Twitter, o magazine online, messaggi che possano istigare alla violenza o alla disobbedienza, contro leggi o provvedimenti di cui è contrario, potrà essere oscurato dai providers, che dovranno bloccare il blog o il sito in questione, reo della pubblicazione, ovunque si trovi, non solo in Italia ma anche dall’Estero.

Ad ogni modo, l’obbligo del blocco avverrebbe attraverso il Ministero dell’Interno, disponendo l’oscuramento dell’attività del blogger , bloccando addirittura la connessione internet del proprio operatore di telefonia mobile entro 24 ore, e ripulendo dai motori di ricerca tutti i link o articoli scomodi e impopolariPubblicato da